Taddeo Tebaldi, “Sulla delegittimazione della cultura alta”

È in corso una graduale delegittimazione della cultura alta. Per accettare quest’affermazione è necessario innanzitutto riconoscere l’esistenza di una gerarchia culturale, nel cui punto più basso si trovano i reality show, la musica neomelodica e i rotocalchi, in quello più alto Tarkovskij, la musica colta e Sebald, e al centro la cultura media. I confini tra questi tre punti cardine sono variabili, e le gradazioni di valore infinite. Oggi stiamo assistendo a una traslazione di questa gerarchia, attuata attraverso la legittimazione della cultura bassa, l’emulazione della cultura alta da parte della cultura media, e l’autosegregazione della cultura alta. Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Aforismi, Recensioni, Senza categoria | 2 commenti

Nabokov su Dostoevskij

La mia posizione di fronte a Dostoevskij è curiosa e difficile. In tutti i miei corsi, affronto la letteratura dal solo punto di vista che me la fa apparire interessante — cioè da quello dell’arte duratura e del genio individuale. Continua a leggere

Pubblicato in Estratti | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Eduard Limonov, LIBRO DELL’ACQUA, 2

A quei tempi l’Italia era povera. Ma nei giorni di festa, verso sera, anche dai caseggiati più indecenti, tappezzati di biancheria stesa fin sotto il tetto, uscivano i giovani vestiti a puntino. Pantaloni aderenti al sedere, giacchette strette in vita, camicie di seta. I vanitosi giovanotti italiani si svenavano per i vestiti. Continua a leggere

Pubblicato in Estratti | Contrassegnato , | Lascia un commento

Malcolm Lowry, SOTTO IL VULCANO, 2

Nessuna esitazione, niente agitazione, chiacchiere, scompiglio. Con tanta solidarietà, davanti al pericolo, esse avevano abbracciato i loro panieri pieni di polli, quando l’autobus s’era fermato, o s’erano guardate intorno per ricontare le loro proprietà, prima di rimettersi a sedere composte, come sedevano ora, immobili. Continua a leggere

Pubblicato in Estratti | Contrassegnato , | Lascia un commento

Karl Löwith, IL NICHILISMO EUROPEO, 2

Chi confronti il tentativo di Nietzsche di filosofare «con il martello», e quindi di intervenire negli eventi del suo tempo, con la speculazione dell’idealismo tedesco, noterà soltanto di¬stanza e opposizione. Continua a leggere

Pubblicato in Estratti | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Filippo La Porta, Meno letteratura, per favore!, 2

Libri non «orizzontali»

Infine, confesso una mia modalità di lettura soprattutto – ma non solo – a contatto con questi autori. Sicuri che dobbiamo sempre terminare un romanzo o comunque un libro che ha a che fare con la letteratura? Non penso a uno dei tanti «diritti del lettore» codificati enfaticamente da Pennac. Continua a leggere

Pubblicato in Estratti | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Filippo La Porta, Meno letteratura, per favore! [intro]

Qualche giorno fa leggevo alcuni articoli di un quotidiano: su un fatto di cronaca nera, su uno scontro militare in Afghanistan e poi su uno scandalo della nostra politica. Desideravo conoscere in tutti e tre i casi l’esatta dinamica degli eventi. Continua a leggere

Pubblicato in Estratti | Contrassegnato , , | Lascia un commento